S. Andrea - Roccapelago

Vai ai contenuti

Menu principale:

S. Andrea

Itinerari

Nella tranquilla e poetica valle del pelago vi è un paesino suggestivo S.Andrea, teatro di vita popolana dalle antiche origini celtiche e romane da cui oggi si evidenziano i tratti dialettali.
In epoca successiva il Frignano nel sec. XIII fu governato da una classe numerosa e turbolenta di nobili signorotti, i quali, asserreagliati nelle forti rocche e nei turriti castelli, che coronavano ogni picco, erano in perpetua lotta tra loro; ma però concordi nel vessare e nel terorizzare con le angherie e con le prepotenze una popolazione inerme e non organizzata alla difesa.
Nel XVIII, raggiunta una certa stabilità durante il dominio Estense, favorì lo sfruttamento delle risorse naturali. La risorsa principale della comunità era offerta dai boschi che si estendevano per centinaia di ettari. Onde evitare che l'eccessivo disboscamento impoverisse la zona, al cui danneggiamento contribuivaanche il bestiame lasciato libero, si adottarono norme speciali a tutela di un patrimonio di vitale importanza.
Testimonianze storiche asseriscono che a S.Andrea vi furono antiche vie di comunicazione che attraversavano il territorio, quali la Via Vandelli, la Via Bibulca, la Via Romea, la Strada del Duca; queste strade, che si presentano ancora in buono stato di conservazione, mettevano in comunicazione l’Emilia con la Toscana, valicando il crinale appenninico.
Ancor oggi si possono ammirare i monumenti che di fatto hanno scritto la storia di S.Andrea: la grande torre civica, la casa dell'illustre poeta Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, la chiesa parrocchiale, la fontana del Baronio, l'oratorio di S.Rocco, le capanne celtiche...

Maggiori informazioni all'indirizzo http://www.santandreapelago.it/


Si ringrazia il Gruppo Alambra, la Comunità Montana del Frignano e F. A. Scanabissi e L. Spennato per avere consentito la realizzazione della presente sezione tratta dal libro "Comunità Montana del Frignano" e il libro "Sulle antiche strade del Frignano: voci di storia e leggenda" Adelmo laccheri Editore in Pavullo












 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu